• Home
  • Articoli
  • L'obesità Acilia
psicologo acilia

L'obesità: L'epidemia del terzo millennio

Obesità Acilia

L'obesità é un fenomeno complesso, denominato da fattori metabolici, neuroendocrini, genetici, sociali e comportamentali. Gli studi condotti negli ultimi anni dall' Organizzazione Mondiale della Sanità hanno evidenziato come il significativo aumento dei tassi di obesità non possano essere spiegati  con mutazioni genetiche, ma come un significativo cambiamento degli stili di vita e delle condotte alimentari. L'assunzione di cibi con alta densità calorica, di bevande ricche di zuccheri, il consumo di fuoripasto nei fast food e di porzioni eccessive, la sedentarietà sono alcuni dei comportamenti responsabili dell'obesità, ma a questi vanno aggiunti i fattori psicologici.

Sin dai primi istanti in cui un bambino viene al mondo, si comprende che l'alimentazione non ha solo una funzione nutrizionale, ma ha un significato affettivo e relazionale. Durante l'allattamento questi due aspetti sono sovrapposti, proprio perché per essere nutrito il bambino deve "attaccarsi" alla madre, così contemporaneamente soddisfa entrambi i bisogni di fame e di contatto...lui non sa ancora cosa prova e di cosa ha bisogno, ma sa che così sta bene. Con lo sviluppo neurologico e con l'aiuto della mamma, il bambino comprende che questi due aspetti sono separati. Succede spesso che, quando un bambino piange, gli viene dato qualcosa da mangiare per farlo smettere, piuttosto che abbracciarlo; questo comportamento é frequente e non patologico in sé, ma se viene esasperato e riprodotto nel tempo é indice di una relazione disfunzionale. Il bambino, divenuto adolescente e poi adulto, regredirá a questa fase, quando sarà triste o angosciato, perché non consapevole di cosa ha bisogno. Diversi studi hanno individuato dei tratti comuni di personalità nel bambino obeso: insicurezza, depressione, aggressività mascherata e autodiretta, relazione simbiotica con la madre.

Il trattamento psicologico dell'obesità tiene in considerazione diversi aspetti:

  1. La motivazione: Bisogna definire insieme gli obiettivi e valutare bene punti di forza e punti di debolezza individuali.
  2. Le condotte alimentari: bisogna rieducare ad una corretta alimentazione, in collaborazione con altri specialisti.
  3. L'autostima: Bisogna lavorare sulla percezione di sé, del proprio corpo e dei propri ruoli sociali.
  4. Le emozioni: Bisogna rendere consapevoli e pensabili le emozioni negative, affinché vengano comunicate ed elaborate correttamente.
  5. Le relazioni: Bisogna lavorare sul vissuto relativo alle relazioni significative, che possono risultare distorte.
  6. Il corpo e la sessualità: L'obesità incide ovviamente sulla rappresentazione del proprio corpo e sulla vita sessuale.

Dott.ssa Francesca Ambrogio
Psicologa e psicoterapeuta - Acilia


Dott.ssa Francesca Ambrogio

Sede: Via di Macchia Saponara, 82 - Acilia

Partita IVA 02657570806 | Iscritta all'albo degli psicologi del Lazio num. 15416 dal 21/11/2007

declino responsabilità | privacy | codice deontologico

francescaambrogioroma@gmail.com

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Francesca Ambrogio .
Ultima modifica: 07/06/2016

www.Psicologi-Italia.it

© 2016. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.